fbpx

Culturalia di Norma Waltmann / Ufficio stampa e comunicazione d’arte e cultura

Gerard Depardieu e Umberto Eco: Leggere Sant’Agostino

Bologna
26 novembre 2005

Il Centro della Voce dell’Università di Bologna, diretto da Lino Britto, promuove nell’ambito di UNIBOCULTURA un evento di alto spessore culturale ed eccezionale nel suo genere: Gérard Depardieu leggerà in francese Le Confessioni di Sant’Agostino commentate in italiano da Umberto Eco, sabato 26 novembre 2005 nell’Aula Magna dell’Università di Bologna.

L’uno nella veste di lettore e l’altro di commentatore si soffermeranno su alcuni dei paesaggi più significativi del testo e in particolare sui temi che trattano il tempo e la memoria, poi il dubbio e la conversione e infine l’incontro con Dio. L’incontro di Depardieu con Eco a Bologna, per la prima volta insieme, diventa un appuntamento unico e irrepetibile per l’Italia e sicuramente importante per la città.

Nel 2003 Gerard Depardieu scoprì Sant’Agostino, studiandone i suoi scritti e lasciandosi affascinare da alcuni capitoli delle Confessioni che trasformò in occasioni di lettura privata per pochi intimi. L’interesse che riscosse in questa cerchia ristretta si trasformò poi in uno strepitoso successo. La piccola platea divenne così una folla numerosa nella Cattedrale di Notre-Dame, più tardi nel Tempio dell’Oratorio del Louvre e successivamente nelle Cattedrali di Strasburgo e di Bordeaux. Le Confessioni di Agostino inaugurano un’epoca nuova del pensiero filosofico. Impregnate di un forte intento comunicativo, le parole di Sant’Agostino ci inseguono aldilà del tempo attraversando ogni distanza, per evocare la sconvolgente scoperta di Dio. Attraverso Le Confessioni, Agostino va oltre il racconto del proprio percorso di vita e si lascia andare alla scoperta dei segreti della propria vita interiore, rendendoci partecipi della sua quiete spirituale.

SCARICA LA LOCANDINA

UFFICIO STAMPA CULTURALIA

 

Sei interessato alla promozione e comunicazione del tuo evento, mostra o progetto?

Compila il modulo di contatto descrivendo la tua richiesta.

Oppure contattaci telefonando al numero:

Torna su