fbpx

Culturalia di Norma Waltmann / Ufficio stampa e comunicazione d’arte e cultura

Mostra collettiva “Architetture recenti in Alto Adige 2000-2006”

Merano Arte, Merano (BZ)
dal 03 febbraio al 17 aprile 2006

Per poter presentare la molteplicità degli aspetti dell’architettura e del paesaggio dell’Alto Adige, in occasione dei rispettivi anniversari per i 60 e 10 anni di attività, l’Associazione degli Artisti Altoatesini e Kunst Merano Arte hanno deciso di collaborare per dare vita a una mostra che documenti l’ampio spettro che investe l’attuale realtà architettonica ed edile in Alto Adige. Nell’interesse comune è stato scelto il titolo “2000-2006 Architetture Recenti in Alto Adige”. Una giuria internazionale (Joseph Grima, Domus, Milano; Roman Hollestein, NZZ, Zurigo; Hanno Schlögl, architetto, Innsbruck; la curatrice dell’intero progetto Bettina Schlorhaufer, storica dell’arte, Innsbruck) ha scelto 45 progetti architettonici tra più di 300 provenienti da tutte le zone della regione che prenderanno parte alla mostra e alla pubblicazione ad essa correlata.

Negli ultimi 15 anni la scena architettonica alto atesina è stata protagonista di uno sviluppo considerevole: in tutte le zone della regione sono stati realizzati progetti degni di nota. Gli edifici costruiti o restaurati appartengono a diverse tipologie come musei, case, edifici commerciali e impianti di risalita.

Ogni singolo progetto ha sempre tenuto in considerazione la tradizione architettonica altoatesina e non ha mai dimenticato il paesaggio regionale. Gli architetti non solo si sono orientati verso scelte contemporanee, ma sono stati in grado di mantenere aperto il dialogo con la naturale cultura edile-architettonica.

L’architettura altoatesina, a lungo rimasta ignorata dalla critica, ha avuto modo di emergere grazie al successo del premio internazionale “Premio Architettura Contemporanea Alpina” indetto da “Sesto Cultura” e continua oggi a caratterizzarsi eccezionalmente anche grazie all’impegno attivo ed informativo dimostrato da Bettina Schlorhaufer che da anni si occupa della scena architettonica sudtirolese rendendo noti i progetti più innovativi della regione. La mostra, in questo senso, vuole evidenziare la rilevanza dell’architettura altoatesina e delle sue componenti estetiche e proporsi come documentazione delle potenzialità quotidiane di architettura e urbanistica anche attraverso la redazione di un importante catalogo trilingue che illustri i progetti selezionati e ne favorisca la più facile fruizione anche da parte del pubblico meno esperto mantenendo comunque un livelo qualitativo sempre alto.

SCOPRI DI PIù

UFFICIO STAMPA CULTURALIA

Sei interessato alla promozione e comunicazione del tuo evento, mostra o progetto?

Compila il modulo di contatto descrivendo la tua richiesta.

Oppure contattaci telefonando al numero:

Torna su