fbpx

Culturalia di Norma Waltmann / Ufficio stampa e comunicazione d’arte e cultura

Chieti, Palazzo de’ Mayo
dal 22/02 al 25/05

Dopo i successi delle mostre dedicate a Francis Bacon, Aligi Sassu, Emilio Greco e alla grande esposizione sui codici miniati Illuminare l’Abruzzo, Palazzo De’ Mayo a Chieti propone al pubblico gli appuntamenti di una programmazione attenta e di alto livello scientifico. Mentre si avvicina il centenario della prima guerra mondiale (1914-1918), la Fondazione promuove e inaugura Sabato 22 febbraio 2014 una nuova esposizione dal titolo SIRONI E LA GRANDE GUERRA. L’arte e la prima guerra mondiale dai futuristi a Grosz e Dix.

La mostra ha ricevuto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e rientra nel programma ufficiale delle Commemorazioni del Centenario Prima Guerra Mondiale 2014/2018.

Curata da Elena Pontiggia, la mostra, che apre in Italia le riflessioni sul centenario della prima guerra mondiale (1914-1918), comprende oltre cinquanta opere e documenta come gli artisti, da Balla a Carrà, da Leger a Grosz e Dix, da Previati a Nomellini, hanno rappresentato la drammatica esperienza del conflitto.

Cuore della mostra è la figura di Sironi, di cui per la prima volta vengono analizzate organicamente la stagione dal 1915 al 1918 e la tematica della guerra, che ricorre nella sua pittura ben oltre quegli anni.

Sei interessato alla promozione e comunicazione del tuo evento, mostra o progetto?

Compila il modulo di contatto descrivendo la tua richiesta.

Oppure contattaci telefonando al numero:

Torna su